Le buste sorpresa

Di solito le si trovava a lato dell'ingresso nell'edicola, in una grande cesta di vimini. Insieme al pacchetto di figurine rappresentavano l'incentivo ad andare in edicola anche se si possedeva solo una moneta da 50 £.
All'interno si potevano trovare ragni o altri repellenti insetti in gomma morbida, buste di figurine di raccolte ormai fuori commercio, soldatini, adesivi, macchinine o piccole balestre in plastica con freccette con ventosa in punta, a volte persino giornalini.
In realtà le si acquistava più per la curiosità di sapere cosa contenessero piuttosto che per il contenuto stesso.
Secondo i nostri genitori erano soldi buttati... e forse era proprio così.
Ma a distanza di tanti anni ne conserviamo comunque un ottimo ricordo (16 settembre 2013).


Busta-sorpresa anni settanta, fronte e retro (mia collezione)

Indietro