Enciclopedie

 

16 settembre 2013

Negli anni sessanta iniziano a diffondersi le enciclopedie specifiche per ragazzi.

Le più vendute erano Conoscere (proposta dalla Fratelli Fabbri Editore a fascicoli in edicola) e I Quindici (dal numero dei volumi che la compongono). Particolarmente diffuse erano anche Vita Meravigliosa (edizioni Confalonieri) e l’Enciclopedia delle Regioni d’Italia (Meravigliosa Italia).

Acquistate esclusivamente per svolgere il compito più frequentemente assegnato agli scolari delle scuole primarie, cioè  la ricerca, conseguita la licenza elementare veniva successivamente ignorata, dimenticata sugli scaffali dello studio a raccogliere polvere, puro elemento decorativo della stanza.

L’acquisto, con pagamento rateale tramite bollettini postali, era particolarmente dispendioso, e le tecniche di vendita erano alquanto spregiudicate: spesso l’intera famiglia era invitata ad assistere ad uno spettacolo di magia che in realtà non era altro che la promozione dell’enciclopedia oppure l’acquisto della stessa veniva posto come condizione per partecipare a famose selezioni canore per bambini.

Indietro